Viaggio San Pietroburgo

LA CATTEDRALE DI NOSTRA SIGNORA DI KAZAN | VIAGGIO SAN PIETROBURGO
 
Durante il vostro viaggio a San Pietroburgo non mancate di visitare uno dei monumenti più celebri della città. La chiamano la seconda San Pietro per la sua somiglianza alla basilica di San Pietro a Roma. viaggiosanpietroburgo
  • La cattedrale di Nostra Signora di Kazan è la seconda basilica di San Pietroburgo per grandezza e per importanza, costruita in omaggio alla vittoria su Napoleone. Particolare solennità gli conferisce il colonnato che si affaccia sulla via principale.
  • L'interno è di grande leggerezza e maestosità. Due file di colonne dividono la basilica in tre navate. L'abbondanza di luce, che entra attraverso le finestre del tamburo, rende la cattedrale ancora più spaziosa. Le colonne, monoliti di porfido rosa con i capiteli di bronzo, riccamente lavorati, sostengono la cupola.
  • I migliori artisti, scultori, pittori ed architetti contribuirono alla creazione della basilica e ne fecero veramente "Tempio dell'arte russa". Nella cattedrale si trova la tomba del generale russo M.I. Kutuzov, vincitore della battaglia contro  Napoleone. Il vostro viaggio a San Pietroburgo rimarrà per sempre nei vostri cuori dopo la visita guidata in questa chiesa. 

City tour St Petersburg

#City tour St Petersburg #Contemporary art #Posh cars #Lamborghini design

When on your private city tour of St. Petersburg, make sure you find time to take a look at the museum of the contemporary art in St. Petersburg. The Museum of contemporary art “Erarta” presents the exhibition "Lamborghini: design legend" with powerful and posh supercars on display.

For the first time in Russia a museum will show a rare Lamborghini automobile collection. The supercars worth millions of euros will be a great illustration to the story of the famous Italian brand. Don’t miss them during your custom-made city tour St Petersburg.

Lamborghini design may rightly be considered an outstanding legacy of Italian contemporary art. Cars, along with the recognized examples of painting and sculpture, are now appreciated in monetary terms and in terms of contribution to the world culture.citytourstpetersburg

"Lamborghini Design Legend" showcases 5 cars and 6 style models: from the aristocratic 400GT with a 1965 body by Touring Superleggera, to the revolutionary 1966 Miura, the first masterpiece by Gandini with Carrozzeria Bertone, and finally Lamborghini design of today with the one-off Centenario created by Centro Stile Lamborghini in 2016.

Visite guidate a San Pietroburgo

Visite guidate a San Pietroburgo

Ultime notizie, febbraio 2017

Nella regione di Arkhangelsk è stato estratto un diamante dal peso di oltre 181 carati. Visite guidate a San Pietroburgo

  • Si tratta del più grande campione scoperto in tutta la storia dell’estrazione dei diamanti in Europa.
  • Il peso esatto del diamante, estratto l’11 febbraio nella miniera di Vladimir Grib, situata nella regione di Arkhangelsk, è di 181,68 carati.
  • In Russia fino ai giorni nostri sono stati estratti solo cinque diamanti il cui peso supera i 180 carati. Questo diamante, trovato nella regione di Arkhangelsk è il quarto per i suoi dimensioni in questo elenco.

Come sottolineano gli esperti, il diamante conferma la ricchezza del sottosuolo di Pomerania, l’alto livello tecnologico dell’impianto di Vladimir Grib nonché la professionalità del loro staff. Siamo certi rimarrete  affascinati dalla storia dei diamanti russi durante la vostra visita guidata a San Pietroburgo.

Insalata Russa

L'insalata russa 
Dopo il vostro viaggio in Russia tornerete a casa con tante idee nuove ....soprattutto, soprendentemente, per la vostra cucina! Un piatto perfetto per ogni occasione è l'insalata "Russa".
 Insalata.russa
L'insalata "Russa" - che i russi conoscono con il nome di insalata "Olivier" - è uno dei piatti più famosi in Russia. Questa insalata è stata inventata da un cuoco francese negli anni sessanta del XIX secolo di nome Lucien Olivier.  Lucien era un cuoco molto famoso proprietario del ristorante «Hermitage», ubicato nella piazza Trubnaja a Mosca.
Il ristorante era di un livello paragonabile ai migliori ristoranti di Parigi. La sua specialità era l'insalata "Russa". In gran segreto Lucien Olivier conservava gelosamente la ricetta  di questo piatto. Dopo la morte dello chef, la ricetta dell'insalata "Russa" divenne un vero e proprio enigma  e i più pensavano che il segreto dell'insalata Russa originale sarebbe andata persa per sempre. insalata russa
Nel 1904 alcuni cuochi tuttavia riuscirono, partendo dagli ingredienti principali a loro noti, a recuperare la ricetta originale dell'insalata russa. In particolare, secondo questi cuochi, per preparare l'insalata, era necessario avere a portata di mano i seguenti prodotti:
  • caviale (bottarga) — 113 grammi,
  • due pernici,
  • lingua di vitello,
  • gamberi bolliti — 25 pezzi,
  • sugo di soia — ½ barattolo, 
  • due cetrioli,
  • mezzo chilo di lattuga fresca,
  • mezza lattina di sottaceti misti,
  • capperi — 113 grammi,
  • cinque uova sode. 

Per preparare la salsa si richiedeva l'aceto francese, due uova e l'olio d'oliva (extravergine di oliva) – 450 grammi (lo stesso maionese provenzale).

Aurora

Aurora
L'incrociatore Aurora 
Un gran ritorno dopo il restauro.
Aurora
• Nella notte di sabato 16 luglio, a san Pietroburgo è stato riportato l'incrociatore Aurora — il simbolo della rivoluzione d'Ottobre. La nave-museo, non senza intoppi, è stata attraccata al luogo del suo eterno attracco, il lungomare Petrogradskaya: durante la fase finale di traino c'erano dei problemi prevedibili a causa del basso fondale, tanto che l'operazione di attracco è durata tre ore in più rispetto a quanto previsto. 
 
• Sulla riva, lungo i lungofiumi, l'Aurora è stata ammirata da migliaia di persone. Qualcuno ha applaudito, qualcuno ha gridato «evviva»; tutti hanno scattato una foto ricordo: i social network sono stati invasi dalle immagini dell'incrociatore ritornato a San Pietroburgo.
 
• È interessante notare che l'incrociatore Aurora è stato rimorchiato di notte, in un'atmosfera semiclandestina. 
 
Secondo la versione ufficiale, che ha espresso, senza entrare nello specifico, il comandante capo della Marina, l'ammiraglio Vladimir Korolev, il passaggio dell'Aurora di notte sotto i ponti era l'opzione più conveniente per la marina militare e per la città. Ha infatti spiegato che i marinai militari a quanto pare hanno deciso di procedere alla fase finale di traino sfruttando la massima altezza e forza di sollevamento dell'acqua. Questo perché due anni fa, quando l'Aurora è stata portata via verso Kronstadt, con grande difficoltà l'incrociatore è stato trainato da due potenti rimorchiatori dalla sabbia verso il mare. Il problema causato dai fondali bassi doveva essere risolto prima del ritorno dell'«Aurora», ma alla fine, non avendo trovato i soldi, hanno ritenuto che «sarebbe andata bene anche così». Di conseguenza, il costo complessivo per il traino dell'incrociatore è stato di 2,3 milioni di rubli.