L’ Hermitage

image

Il museo Hermitage nasce  nel 1764 come collezione privata di Caterina II, dopo che quest’ultima aveva ricevuto da Berlino 317 (secondo altre fonti erano solo 225) pregevoli dipinti del valore di 183.000 talleri dalla collezione d'arte privata di Johann Ernst Gotzkowsky (1710-1775), quale pagamento parziale del suo debito contratto con il principe Vladimir Sergeevic Dolgoruky. Nella collezione vi erano dipinti di maestri come Dirck van Baburen, Hendrick van Balen, Rembrandt van Rijn, Peter Paul Rubens, Jacob Jordaens, Anthony van Dyck, Hendrik Goltzius, Frans Hals, Jan Steen, Gerard van Honthorst e altre opere di scuola in gran parte olandese della prima metà del XVII secolo. Fra i 228 dipinti, inviati in Russia nel 1764, almeno 96 di essi sono conservati all' Hermitage. Inizialmente, la maggior parte dei dipinti si trovavano in appartamenti isolati del palazzo (ora il Piccolo Hermitage). Successivamente, gli appartamenti sono stati chiamati il ​​"Hermitage".

Nel 1769 a Dresda venne acquistata per l'Hermitage una ricca collezione appartenente al Ministro della Sassonia il Conte Brühl, che contava circa 600 dipinti, tra cui il paesaggio di Tiziano "Fuga in Egitto", vedute di Dresda e Pirna di Bellotto.

Tour della città di San Pietroburgo

San PietroburgoLa visita della città di San Pietroburgo è il modo migliore per conoscere la maggior parte delle sue attrazioni. La quantità delle cose da vedere non dovrebbe spaventare i turisti perché le escursioni a San Pietroburgo non sono in realtà faticose. Ora, al fine di orientarvi verso i luoghi da prendere in considerazione, lasciate che vi dica qualcosa sui percorsi che meglio si adattano ad un city tour.

Naturalmente, è quasi scontato parlare del valore culturale e storico di San Pietroburgo, perché tutti sanno che, fondata da Pietro I, per oltre due secoli era stata la principale città della Russia. Proprio per il fatto che le sue attrazioni si dividono tra quelle che sono legate alla storia della Russia, alla sua cultura e alla religione ortodossa, le escursioni a San Pietroburgo dovrebbero essere classificate in base agli stessi criteri. Inoltre, al fine di rendere il vostro tour San Pietroburgo il più vario possibile, esso dovrebbe includere attrazioni portatrici di diversi valori.

Il Museo Russo

imageIl Museo di Stato russo (chiamato, fino al 1917, il "Museo Russo dell'imperatore Alessandro III") è il più grande museo di arte russa nel mondo. E' situato nel centro della città di San Pietroburgo. Il moderno Museo Russo è un articolato complesso museale. L'esposizione principale del museo occupa cinque edifici: il Palazzo Mikhailovsky (l'edificio principale del museo) con le mostre nel Benois Ala , il Castello Mikhailovsky (o Castello degli Ingegneri), il Palazzo di Marmo, il Palazzo Stroganov e il Palazzo d'Estate di Pietro I. Il museo comprende anche i giardini Mikhailovsky, il giardino estivo, la cabina di Pietro I sulla banchina Petrovsky e diversi altri edifici. Il direttore del museo è Vladimir Gusev. Dal 1 gennaio 2015 la collezione del museo russo comprende 410.945 opere e comprende dipinti, disegni, sculture , monete, arti e mestieri e arte popolare, così come i materiali d'archivio.

La storia del Museo Russo.Barge

Il 13 (25) aprile 1895 venne emanato il Decreto Supremo dell'imperatore Nicola II «Sulla creazione di una speciale istituzione denominata "Museo Russo dell'imperatore Alessandro III" e a tale fine fu presentato il Palazzo Mikhailovsky acquisito dal tesoro con tutte le aree che ne fanno parte, i servizi e i giardini. Lo statuto del museo venne approvato con il decreto di Nicola II, il 14 (26) febbraio 1897. Nello statuto sono state presentate le seguenti condizioni, enfatizzando lo status speciale del museo.

Maslenitsa. Russian traditions

Russian Pancake Week, Russian Traditions

"Maslenitsa" is the Russian name of this holiday. It is usually celebrated during the last week before the Great Lent. Is is clearly one of the merriest feasts in Russia. Originally it was a pagan rite to celebrate the end of winter.

According to an old custom it is necessary to please Maslenitsa by all means. One of the best ways is to make and eat pancakes symbolyzing the sun. In old times, during the Pancake Week people would enatertain themselves by going tobogganing and skating, arranging snow-ball fights, storming snow fotresses.

Maslenitsa has always been a young people's holiday. Therefore, it's associated with youth and cheerfulness and marks the beginning of spring.

Nowadays the celebrations of Maslenitsa are accompanied by concerts, different contests, traditional games and ends with the symbolic ritual of burning the

stuffed figure of winter. 

While on the Hermitage tour don't miss the opportunity to see the Pancake Woman by Rembrandt

Surikov "The Taking of a Snow Fortress"

 

 

 

Current exhibitions in the Hermitage museum

Discover remarkable French paintings of the 19th-20th centuries which nobody has ever seen before on your Hermitage museum tour. They come from German private collections and only few people managed to see them exhibited. During the World War II they were hidden and then taken to the Soviet Union. In 1950 most of them were transferred back to Germany. Today the Hermitage puts on display only some of the items taken from closed Soviet deposits. For a very long time the exhibiting of these paintings was forbidden.

 

The regime of the country changed and with the help of The Ministry of Culture of Russia the Hermitage has an opportunity to showcase them. Though the fate of these masterpieces is not decided yet... Dozens of works by such great masters as Monet, Degas, Pissarro, Renoir, Cezanne, Van Gogh, Gauguin, Toulouse-Lautrec, Matisse, and others were out of sight during the time when impressionism and post-impressionism were of great interest.